Destini da scegliere / Cittadino e spettatore

Due storie che, a partire da una realtà sociale complessa, propongono una riflessione sul rapporto tra scelte e destini. 

A cura di Ivana Conte e Paolo Gaspari

Destini da scegliere è uno dei Percorsi di visione di Casa dello spettatore all’interno del progetto “Cittadino e spettatore – Per una formazione del pubblico teatrale a Roma”, sostenuto dal MIBACT.

Sono previsti incontri gratuiti preliminari e/o successivi alla visione di ciascuno spettacolo, con materiali appositamente predisposti dai curatori del percorso.


Informazioni e iscrizioni: info@casadellospettatore.it


DENTRO LA TEMPESTA
Domenica 22 ottobre ore 17:00 / Teatro Off/Off

Una cella e due detenuti che affrontano l’inferno carcerario: i passi di una guardia, i rumori delle chiavi, il canto mattutino di un detenuto, tutta la triste quotidianità dei carcerati e la presenza della direttrice del carcere. Ma in cella entra la forza salvifica dei libri […] Quando tutto sembra detto, quando appariranno agli occhi del pubblico toccando il fondo senza rialzarsi ma raschiandolo, quando tutto sembra perduto, la cultura e il teatro spingeranno i protagonisti in una lotta per un sano riscatto. Non una favola nera ma semplicemente il racconto di un mal-vivere.

Con Salvatore Striano, Carmine Paternoster, Beatrice Fazi, regia Salvatore Striano

LA PARANZA DEI BAMBINI
Domenica 10 dicembre ore 17:00 / Teatro Piccolo Eliseo

“Il Nuovo Teatro Sanità e Mario Gelardi non sono solo resistenza e non sono semplicemente teatro. Loro sono il nucleo intorno al quale alla Sanità, a Napoli, si costruisce un presente reale, che si può toccare vedere e ascoltare. Un futuro che si può immaginare. Loro sono voci che sovrastano urla, sono mani tese. Con loro, con Mario, lavoro per portare in scena La paranza dei bambini. Solo loro possono trasformare in corpi, volti e voci le mie parole.” – Roberto Saviano”Hanno scarpe firmate, famiglie quasi normali e grandi ali “d’appartenenza” tatuate sulla schiena. Sfrecciano in moto contromano per le vie di Napoli perché sanno che la loro unica possibilità è giocarsi tutto e subito. Non temono il carcere né la morte. Sparano, spacciano, spendono. Sono la paranza dei bambini. […]”

Di Roberto Saviano e Mario Gelardi, regia Mario Gelardi, con Vincenzo Antonucci, Luigi Bignone, Carlo Caracciolo, Antimo Casertano, Riccardo Ciccarelli, Mariano Coletti, Giampiero de Concilio, Simone Fiorillo, Carlo Geltrude, Enrico Maria Pacini, scene Armando Alovisi, costumi 0770 di Irene De Caprio, musica Tommy Grieco, luci Paco Summonte, collaborazione alla regia Carlo Caracciolo, aiuto regia Irene Grasso, programmazione Mismaonda Gianluca Russino e Laura Montagna, un progetto Nuovo Teatro Sanità, prodotto da Mismaonda in collaborazione con Marche Teatro, charity partner Amref Health Africa

Annunci