specialiREf. due tappe di visione

In collaborazione con Romaeuropa festival

PREMESSA
Vedere uno spettacolo significa fare un’esperienza complessa, che può essere esplorata e arricchita in una pratica creativa ed educativa, attraversando sensi, luoghi e linguaggi. Due spettacoli, due “operazioni” speciali, per l’incontro tra pubblico adolescente e scena contemporanea, polisemica e internazionale, in uno spazio di condivisione, riflessione e produzione di nuove idee.

PROGETTO
La proposta prevede l’organizzazione di una serie di incontri indirizzati variamente al mondo della scuola superiore, ma anche ad un pubblico adulto di studentesse e studenti universitari, insegnanti, spettatrici e spettatori del festival. Questi appuntamenti intendono mettere al centro dell’attenzione la visione dello spettacolo come occasione di incontro con artisti, scritture, linguaggi e paesaggi teatrali, proponendo inoltre agli insegnanti un modello didattico trasferibile. Due spettacoli per due differenti sguardi, accompagnati da una proposta pratica per le classi, connessa alle diverse visioni; perché l’esperienza teatrale possa essere il centro di un discorso capace di propagare pensieri, approfondimenti, nuova produzione di idee, azioni e oggetti culturali.

“Raoul” e “Mario e Saleh”, i due spettacoli scelti, costituiscono dentro questa attività un’opportunità per riflettere sulle identità di persone e luoghi immaginati, ma al tempo stesso forniscono l’occasione per conoscere i due differenti spazi fisici che li accolgono: il Teatro Argentina e i Fori Imperiali da una parte e il Mattatoio e il quartiere Testaccio dall’altra. L’esperienza di visione si compone così all’interno di una geografia urbana varia, fatta di realtà e immaginazione, passato e presente.
Le classi di scuola secondaria superiore coinvolte nel progetto riceveranno all’interno della struttura scolastica, prima e dopo lo spettacolo, una mediatrice o un mediatore esperto di Casa dello Spettatore che li accompagnerà dentro l’esperienza.
L’obiettivo è di riportare le arti performative al centro del discorso pedagogico, valorizzando la forza educativa del teatro come oggetto capace di stimolare e attrarre cuore e mente alla riflessione.
Tutti gli incontri saranno corredati da materiale didattico appositamente strutturato, in cui ritrovare spunti, approfondimenti e tracce da percorrere. Continua a leggere “specialiREf. due tappe di visione”

Annunci

Visioni e Condivisioni

in collaborazione con Federgat e Acec

La collaborazione tra Casa dello Spettatore e I Teatri del Sacro si rinnova all’interno della sesta edizione del festival dal 19 al 23 giugno 2019 ad Ascoli Piceno“Visioni e Condivisioni”  è un laboratorio gratuito per il pubblico, è un modo per costruire una comunità che ha nell’incontro con il teatro e con una città la sua occasione di confronto. Un tempo dedicato a spettatrici e spettatori per condividere attese e rielaborazioni e per approfondire in modo partecipato e cooperativo la riflessione sul rapporto tra i cinque spettacoli inediti selezionati e le Opere di Misericordia quale orizzonte progettuale del festival.

Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito.
Il laboratorio è gratuito.
Scadenza iscrizioni 14 giugno 2019

teatridelsacro@gmail.com

Continua a leggere “Visioni e Condivisioni”