Casa dello Spettatore a Puglia Showcase 2018

Puglia Showcase 2018 è la vetrina del teatro e della danza contemporanea pugliese che si terrà dal 26 al 30 settembre. 5 giornate, 12 spettacoli, 12 compagnie, 1 forum al Teatro di Villa Torlonia – Teatro di Roma e al Teatro Palladium


L’ingresso agli spettacoli è gratuito.
Per info e prenotazioni: info@casadellospettatore.it

Puglia Showcase, la vetrina di teatro e danza pugliese, arriva a Roma: 12 spettacoli in cinque giornate interamente dedicate alla Puglia con uno sguardo al panorama nazionale e internazionale. PSC2018 non è soltanto vetrina: ci saranno anche momenti di studio tematici, incontri B2B tra artisti ed operatori, laboratori di storytelling per giovani comunicatori appassionati di spettacolo e tante sorprese. In più un’occasione di confronto: “Ieri, Oggi, Domani”, il forum di approfondimento organizzato in collaborazione con ARTI (Associazione delle Reti Teatrali Italiane) sul passato, presente e futuro dello spettacolo dal vivo in Italia, che coinvolgerà tutti i comparti del settore con un’analisi dell’ultimo triennio, una lettura della situazione attuale e delle visioni per il futuro. Continua a leggere “Casa dello Spettatore a Puglia Showcase 2018”

Annunci

L’esperienza del pubblico tra visione e giudizio InDivenire (giuria popolare)

Casa dello Spettatore in collaborazione con Spazio Diamante e Officine del Teatro Italiano in occasione del Festival InDivenire.

Spettatori e spettatrici appassionati e curiosi chiamati ad entrare in relazione con spettacoli in divenire, ancora nella condizione di studio. Un lavoro di gruppo per garantire la condivisione e il confronto, mettendo in equilibrio il gusto personale e la valutazione oggettiva che il compito di chi deve giudicare sollecita.


Per un numero  massimo di 20 partecipanti
Partecipazione gratuita
Per info e adesioni: premioindivenire@spaziodiamante.it
Iscrizioni entro il 22 settembre

Incontri giuria
Spazio Impero (via di Acqua Bullicante, 133)

  • Lunedì 24 settembre 2018 dalle ore 16.00 alle ore 19.00
  • Domenica 14 ottobre 2018 dalle ore 14.00 alle ore 18.00

Spettacoli
Spazio Diamante (via Prenestina, 230)

Continua a leggere “L’esperienza del pubblico tra visione e giudizio InDivenire (giuria popolare)”

Cinema in cortile. La televisione vista dal cinema

La ricerca sull’essere spettatore entra in un nuovo territorio di indagine. Il dialogo tra grande e piccolo schermo diventa occasione per arricchire la mappa dei nostri sguardi e percorrerla tra centro e periferia attraversandone i confini, spostandoli, annullandoli.

A Pescara, nel quartiere Rancitelli, dal 27 luglio al 26 ottobre il progetto “Cinema in cortile. La televisione vista dal cinema” affianca alla rassegna estiva un progetto di educazione alla visione che mette in dialogo la tv e il cinema. La didattica della visione incontra nuove comunità di spettatori, entra direttamente nelle case per partecipare al consumo televisivo delle famiglie e aprire una riflessione da proseguire durante gli incontri preliminari alla visione dei film che saranno proiettati nelle piazze del quartiere.  Continua a leggere “Cinema in cortile. La televisione vista dal cinema”

I Bambini e ArtCity: la didattica della visione tra museo e teatro

La ricerca di Casa dello Spettatore sulla didattica della visione tra teatro e museo continua e inaugura un nuovo capitolo. “I Bambini e ArtCity” è il nuovo progetto di educazione al teatro che struttura una correlazione organica tra l’esperienza della visita e quella della visione: sette siti culturali tra i più belli del Polo Museale del Lazio ospitano sette spettacoli teatrali destinati alle nuove generazioni. Per ogni appuntamento è prevista una particolare attività di accompagnamento alla visita e di introduzione allo spettacolo: tempi e pause da concedere allo sguardo dei bambini in una didattica della visione pensata come occasione di crescita condivisa e di educazione partecipata.

“I Bambini e Artcity” è inserito all’interno dell’iniziativa del Polo Museale del Lazio “Artcity estate 2018” ed è destinato alla fascia d’età tra i 3 e i 10 anni e alle famiglie.

Sette siti del Polo Museale del Lazio – Villa Lante a Bagnaia (8 luglio), il Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative il Costume e la Moda dei secoli XIX e XX a Roma (18 luglio), il Museo delle Navi Romane a Nemi (13 agosto), il Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia (25 agosto), il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo a Roma (1 settembre), l’Abbazia Greca di San Nilo a Grottaferrata (2 settembre) e Palazzo Farnese a Caprarola (7 settembre) incontrano e ospitano sette spettacoli per una esperienza complessiva dello sguardo in cui gli elementi di dialogo tra museo e teatro sono le tracce da seguire lungo un percorso di apprendimento collettivo.

Continua a leggere “I Bambini e ArtCity: la didattica della visione tra museo e teatro”

Incontro alla danza_fuori programma

Incontro alla danza_fuori programma  propone due appuntamenti estivi del percorso di visione “Incontro alla danza” all’interno della terza edizione del Festival Internazionale di Danza Contemporanea FUORI PROGRAMMA, prodotto da European Dance Alliance/Valentina Marini Management in collaborazione con il Teatro Vascello.

Due spettacoli per incontrare la danza; un dialogo tra Israele e Italia in due appuntamenti come occasione per approfondire l’incontro tra geografie, linguaggi e contenuti nell’esperienza del pubblico, e allenare lo sguardo per trovare insieme accessi possibili, traiettorie, percorsi da esplorare. Una ricerca continua che Casa dello Spettatore sperimenta da molti anni, un fuori programma nel tempo disteso dell’estate per percorrere un cammino condiviso dentro gli angoli di un’arte antica, costantemente elaborata e ripensata. Continua a leggere “Incontro alla danza_fuori programma”

Gioia del colle 22 – 26 aprile 2018: l’accoglienza, la cura e la bellezza della semplicità

di Laura Squarcia


Quest’anno, grazie alla vittoria da parte del Comune di Gioia del Colle dell’avviso pubblico promosso dalla Regione Puglia “MARI DI PIETRA – Paesaggi, sapori e tradizioni della Murgia, dal 22 al 26 Aprile 2018”. Tour educational nell’ambito del Festival Internazionale TeatroLab2.0-Chièdiscena 2° edizione. POR PUGLIA FESR-FSE 2014/2020-AZIONE 6.8, ho partecipato come operatrice teatrale e mediatrice di Casa dello Spettatore al Festival Teatro Lab 2.0 Chièdiscena, una manifestazione organizzata all’interno del Teatro Rossini e negli spazi cittadini di Gioia del Colle dall’Associazione culturale SIC! Progettazioni culturali di Angelo Maurizio Vacca e Anna Maria Stasi in sinergia con Etoile – Centro Teatrale Europeo di Daniele Franci che da nove anni realizza “Festival Internazionale TeatroLab” nel territorio di Reggio Emilia.

L’idea di partenza“, dicono gli organizzatori, “era quella di unire con il teatro il nord al sud d’Italia, unire le forze e organizzare qualcosa interamente dedicato e gestito dai ragazzi, un laboratorio delle arti dello spettacolo, di educazione alla creatività e all’immaginazione, uno spazio di scambio reciproco senza competizione o premi, per questo invitiamo ogni anno tutte le scuole italiane a partecipare inviando loro il nostro bando direttamente in sede“.

Continua a leggere “Gioia del colle 22 – 26 aprile 2018: l’accoglienza, la cura e la bellezza della semplicità”

Vedere l’Orestea

In collaborazione con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e il Romaeuropa festival 2018


Orestea. Agamennone, Schiavi, Conversio della compagnia Anagoor al Romaeuropa Festival (lo vedremo il 3 ottobre 2018 al Teatro Argentina) sarà oggetto di un lavoro articolato in un progetto chiamato VEDERE L’ORESTEA, che coinvolgerà anche l’Università degli Studi di Tor Vergata e alcune scuole superiori.

Un’occasione di incontro e confronto, ma anche l’approfondimento e l’ampliamento dell’esperienza della visione dal punto di vista specifico del rapporto tra arte antica e arte contemporanea.

Vedere l’Orestea significa incontrare un antico recondito e invisibile, composto duemilacinquecento anni fa, pensato e riportato alla luce dagli occhi vivi del contemporaneo. Il rapporto con l’antichità classica non dovrebbe infatti esaurirsi solo nella conservazione cartacea e museale, nella trasmissione scolastica e accademica, ma relazionarsi al mondo dell’arte contemporanea, alla dimensione viva del teatro, stimolando un coinvolgimento attivo e creativo di chi ne fruisce, fatto di dubbi, domande, riconoscimenti e connessioni.

In questo panorama la compagnia Anagoor è impegnata in una ricerca artistica che dà senso e valore al rapporto tra antico e contemporaneo, attribuendo una cura particolare a segni, storie e immagini passate che riemergono, frantumate e rinnovate, a comporre un vocabolario del tutto inedito. Continua a leggere “Vedere l’Orestea”