Didattica della visione – Marche

Casa dello Spettatore in collaborazione con ATGTP Teatro costruisce un progetto formativo di didattica della visione destinato a insegnanti e futuri mediatori e mediatrici teatrali, realizzata attraverso la definizione e l’attuazione di metodologie specifiche, e strutturata nell’ottica di sostenere una replicabilità dell’esperienza con ragazzi e ragazze, all’interno delle classi. Per intraprendere un percorso mobilitando conoscenze e interrogativi, in un processo che si
nutre di incontri, scoperte e punti di vista.

Due incontri seminariali: uno di premessa e uno di riflessione dopo la visione, strutturati come esperienza formativa rivolta agli insegnanti perché ne traggano elementi utili alla messa a punto metodologica di una possibile “didattica della visione” da sperimentare a scuola. Tra di essi, la visione dello spettacolo. Ogni incontro è corredato da specifici materiali, per fornire spunti e strumenti utili all’avvicinamento dello spettacolo teatrale quale particolare oggetto d’arte.

Programma

Continua a leggere “Didattica della visione – Marche”

Annunci

Vedere Vicini

Due percorsi di visione per i cittadini del V Municipio. L’iniziativa è parte del programma di Contemporaneamente Roma 2018 promossa da Roma Capitale-Assessorato alla Crescita culturale e realizzato in collaborazione con SIAE Rassegna “Diffondersi (i luoghi del possibile al Quarticciolo)

Vedere Vicini perché è così che si esplora e si vive l’esperienza di visione, insieme, accanto, ma anche perché è il quartiere il cuore del progetto. Piccole comunità di spettatrici e spettatori per restituire un senso rinnovato agli spazi di vita comuni: non solo il teatro, ma anche i cortili, le case. Luoghi che accoglieranno gli incontri di approfondimento per costruire una nuova relazione fra spazio pubblico e privato, creando occasioni inedite di incontro tra vicini di casa. Due percorsi di visione in cui la fruizione artistica possa diventare opportunità di conoscenza e arricchimento personale, ma anche tessuto per la creazione di nuove possibilità di relazioni umane tra gli abitanti di un quartiere.

Continua a leggere “Vedere Vicini”

Portare a vedere. La didattica della visione per gli insegnanti

LABORATORIO DI DIDATTICA DELLA VISIONE PER INSEGNANTI
a cura di Casa dello Spettatore


A garantire l’incontro tra teatro e pubblico di bambini/e e ragazzi/e è soprattutto la scuola e l’insegnante. Da qui la necessità di strutturare un percorso formativo per approfondire le premesse teoriche alla base dell’elaborazione di una didattica della visione. Quattro spettacoli dunque, individuati all’interno della programmazione del Teatro Biblioteca Quarticciolo, come occasione per condividere e discutere i passi che un mediatore deve compiere per portare ad incontrare uno spettacolo dal vivo. Modelli e proposte progettati dai formatori verranno sperimentati in prima persona dai docenti, diventando oggetto di studio. L’insegnante sarà così sostenuto durante il suo processo di messa in pratica dell’esperienza, con le proprie classi, in un percorso pensato come ricerca aperta e condivisa intorno a quel “prima” di attese, curiosità, conoscenze e ipotesi che accompagnano spettatori e spettatrici nel tempo che precede lo spettacolo, e a quel “dopo” di reazioni e rielaborazioni. Ogni incontro è sostenuto inoltre da specifici materiali appositamente pensati, in cui ritrovare di volta in volta spunti e tracce da percorrere, utili anche per poter riproporre il lavoro all’interno delle classi.


Partecipazione gratuita su prenotazione:
quarticcioloragazzi@gmail.com


Gli incontri si svolgeranno nella Biblioteca del Quarticciolo (via Castellaneta, 10) Continua a leggere “Portare a vedere. La didattica della visione per gli insegnanti”

Didattica della visione – Napoli

Programma delle attività formative destinate alle insegnanti e agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado. Un progetto a cura di Casa dello Spettatore in collaborazione con il Teatro le Nuvole e Casa del Contemporaneo di Napoli.

A partire dalla considerazione che la visione di uno spettacolo teatrale debba essere il centro di un percorso che mobiliti conoscenze, domande ed emozioni e dalla consapevolezza che “imparare a vedere” è il risultato di un processo, Casa dello Spettatore sperimenta da alcuni anni pratiche e strumenti didattici per la formazione del pubblico. L’attività prevede, in questa occasione, il coinvolgimento degli insegnanti in una ricerca aperta e condivisa intorno a quel “prima” di attese, curiosità, conoscenze e ipotesi che accompagnano lo spettatore nel tempo che precede lo spettacolo, e a quel “dopo” di reazioni e rielaborazioni che lo segue. Ogni incontro è sostenuto inoltre da specifici materiali appositamente strutturati, in cui ritrovare di volta in volta spunti e tracce da percorrere.

  • 10 ottobre ore 16.00/18.00
    presentazione del progetto Didattica della Visione

Continua a leggere “Didattica della visione – Napoli”

Cinema in cortile. La televisione vista dal cinema

La ricerca sull’essere spettatore entra in un nuovo territorio di indagine. Il dialogo tra grande e piccolo schermo diventa occasione per arricchire la mappa dei nostri sguardi e percorrerla tra centro e periferia attraversandone i confini, spostandoli, annullandoli.

A Pescara, nel quartiere Rancitelli, dal 27 luglio al 26 ottobre il progetto “Cinema in cortile. La televisione vista dal cinema” affianca alla rassegna estiva un progetto di educazione alla visione che mette in dialogo la tv e il cinema. La didattica della visione incontra nuove comunità di spettatori, entra direttamente nelle case per partecipare al consumo televisivo delle famiglie e aprire una riflessione da proseguire durante gli incontri preliminari alla visione dei film che saranno proiettati nelle piazze del quartiere.  Continua a leggere “Cinema in cortile. La televisione vista dal cinema”

I Bambini e ArtCity: la didattica della visione tra museo e teatro

La ricerca di Casa dello Spettatore sulla didattica della visione tra teatro e museo continua e inaugura un nuovo capitolo. “I Bambini e ArtCity” è il nuovo progetto di educazione al teatro che struttura una correlazione organica tra l’esperienza della visita e quella della visione: sette siti culturali tra i più belli del Polo Museale del Lazio ospitano sette spettacoli teatrali destinati alle nuove generazioni. Per ogni appuntamento è prevista una particolare attività di accompagnamento alla visita e di introduzione allo spettacolo: tempi e pause da concedere allo sguardo dei bambini in una didattica della visione pensata come occasione di crescita condivisa e di educazione partecipata.

“I Bambini e Artcity” è inserito all’interno dell’iniziativa del Polo Museale del Lazio “Artcity estate 2018” ed è destinato alla fascia d’età tra i 3 e i 10 anni e alle famiglie.

Sette siti del Polo Museale del Lazio – Villa Lante a Bagnaia (8 luglio), il Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative il Costume e la Moda dei secoli XIX e XX a Roma (18 luglio), il Museo delle Navi Romane a Nemi (13 agosto), il Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia (25 agosto), il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo a Roma (1 settembre), l’Abbazia Greca di San Nilo a Grottaferrata (2 settembre) e Palazzo Farnese a Caprarola (7 settembre) incontrano e ospitano sette spettacoli per una esperienza complessiva dello sguardo in cui gli elementi di dialogo tra museo e teatro sono le tracce da seguire lungo un percorso di apprendimento collettivo.

Continua a leggere “I Bambini e ArtCity: la didattica della visione tra museo e teatro”

La didattica della visione al Matta Festival di Pescara

Casa dello Spettatore torna a Pescara per il “Matta Festival”, terza edizione di Matta in scena, in corso presso lo Spazio Matta e promosso da Artisti per il Matta a cura di Annamaria Talone. Tre spettacoli e tre incontri di didattica della visione prima dell’esperienza condivisa dell’andare a teatro, per continuare a guardare a questa forma di arte come momento educativo (a tutte le età) e di formazione dell’individuo che anche da spettatore partecipa a una comunità.

“L’incontro di preparazione alla visione valorizza il senso del gruppo di spettatori che si accinge a fare insieme l’esperienza di visione. Favorisce la condivisione di conoscenze, aspettative, ricordi e immaginazioni, con l’obiettivo di accendere curiosità e interesse, senza svelare troppo né spiegare in modo didascalico. Con la guida di un mediatore e grazie all’aiuto di un materiale, strutturato per l’occasione, lo spettatore conquista uno spazio di libera espressione, rendendo la propria esperienza di fruizione realmente attiva e consapevole.”

Casa dello Spettatore curerà alle ore 18.00 gli incontri preliminari alla visione di tre spettacoli, tutti in programma alle ore 21.00:

  • 6 aprile ore 18.00 didattica della visione prima di “Croce e fisarmonica”
    a cura di Giuseppe Antelmo
  • 28 aprile ore 18.00 didattica della visione prima di “Discorso grigio”
    a cura di Giorgio Testa
  • 5 maggio ore 18.00 didattica della visione prima di ” ‘U Parrinu”
    a cura di Roberta Ortolano

Continua a leggere “La didattica della visione al Matta Festival di Pescara”