Destinazione Museo / Ruvo di Puglia


a cura di Giorgio Testa – Casa dello Spettatore


  • Perché, per quali tipologie di destinatari e come, fare di una visita al Museo o a un parco archeologico un’occasione di crescita e conoscenza?
  • Come prepararsi e preparare a vedere e a interrogare ciò che vi si mostra?
  • Attraverso quali processi didattici, con quali materiali?
  • È possibile una didattica della visione di oggetti e reperti d’arte analoga a quella sviluppata rispetto allo spettacolo teatrale?

Continua a leggere “Destinazione Museo / Ruvo di Puglia”

Annunci

Focus Frayn / Cittadino e spettatore

Piccolo studio su Michael Frayn, drammaturgo da migliaia di repliche. Per questo autore, spesso accostato a Cechov per i suoi focus umoristici sulla famiglia e la società, ci concediamo un tempo di incontro teso su un trentennio di vita autoriale. 

A cura di Flavia Gallo

Focus Frayn è uno dei Percorsi di visione di Casa dello spettatore all’interno del progetto “Cittadino e spettatore – Per una formazione del pubblico teatrale a Roma”, sostenuto dal MIBACT.

Sono previsti incontri gratuiti preliminari e/o successivi alla visione di ciascuno spettacolo, con materiali appositamente predisposti dai curatori del percorso.


Informazioni e iscrizioni: info@casadellospettatore.it


Continua a leggere “Focus Frayn / Cittadino e spettatore”

Cittadino e spettatore – Per una formazione del pubblico teatrale a Roma

Il progetto

Nove percorsi di visione ideati come dittici tematici, per andare incontro a 18 spettacoli delle sale teatrali di Roma. Un vero e proprio ciclo di formazione ( o meglio, di educazione al teatro) per il pubblico con incontri – gratuiti – preliminari e successivi alla visione, secondo il modo e il metodo di Casa dello Spettatore. Oltre ai percorsi di visione, due azioni speciali: “La Calata” e la Giornata di studio sulla formazione del pubblico.
Andare a teatro è un’esperienza di comunità e vedere è una pratica che si vive nell’immediatezza del presente e che coinvolge anche il più ampio bagaglio personale e sociale del singolo che guarda. La ricerca e l’approfondimento sono perciò elementi necessari per connettere il sapere individuale a quello collettivo. Vedere uno spettacolo insieme rappresenta un’occasione di apprendimento, un esercizio per imparare ad essere cittadini e spettatori consapevoli.
Con il progetto Cittadino e Spettatore si cammina su tre sentieri: da una parte i percorsi che vedono gli spettatori attivi nell’andare a teatro insieme e nell’incontrarsi per discuterne, quale esperimento di convivialità cittadina; dall’altra, due proposte di studio di questa attività, per condividere una riflessione sulla condizione dello spettacolo dal vivo e del suo pubblico, e sulle pratiche e i modi in cui si articola questa esperienza.
Scarica la brochure del progetto in .pdf

Cittadino e spettatore è un progetto di Casa dello Spettatore che ha ricevuto il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, ai sensi dell’art. 46 comma 2 del D.M. 1 luglio 2014.

Continua a leggere “Cittadino e spettatore – Per una formazione del pubblico teatrale a Roma”

Didattica della visione. Teatro le Nuvole – Napoli

Didattica della visione – Teatro Le Nuvole – Napoli (stagione 2017/2018)
a cura di Casa dello Spettatore

Imparare a vedere  è  il risultato di un  processo, e Casa dello Spettatore sperimenta da alcuni  anni pratiche e strumenti didattici per la formazione  del pubblico e degli insegnanti che si fanno mediatori, spesso per la prima volta, tra gli studenti e il teatro. Cinque spettacoli, incontri preliminari e successivi alla visione e un seminario conclusivo con l’utilizzo, di volta in volta, di materiale specifico appositamente strutturato per mantenere traccia di spunti e riflessioni.

Incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento al MIUR di Le Nuvole come ente di formazione. È previsto l’esonero dall’obbligo del servizio. Sarà rilasciato attestato di partecipazione.

Continua a leggere “Didattica della visione. Teatro le Nuvole – Napoli”

Accompagnamento alla programmazione per le scuole. Teatri di Bari

Didattica della visione – Teatri di Bari (stagione 2017/2018)
progetto di accompagnamento alla programmazione per le scuole
a cura della Casa dello Spettatore

Corso di formazione per docenti articolato in:

  • tre “dittici”, rivolti ai tre ordini di scuole (infanzia, primaria, secondaria inferiore):  tre percorsi tematici per iniziare a sedimentare un’abitudine al teatro e garantire la possibilità di un confronto tra linguaggi e contenuti;
  • Operazione Anfitrione” indirizzata alla scuola secondaria superiore:
    un seminario in due appuntamenti per attivare un confronto aperto e condiviso intorno all’opera e alla sua messa in scena.
  • Esplorazioni: per il quarto anno l’appuntamento ormai consueto durante il “Maggio all’infanzia”, per attraversare insieme ad un gruppo di insegnanti le proposte del festival.

Continua a leggere “Accompagnamento alla programmazione per le scuole. Teatri di Bari”

Educare al Teatro (Romaeuropa festival) #1

“Educare al Teatro” entra nella seconda fase con “Portare a vedere Romaeuropa Festival: come e con quale esito.” Mercoledì 20 settembre 2017 alle ore 16.45 presso la Biblioteca Centrale Ragazzi (Via di S. Paolo alla Regola, 15 – Roma) si terrà il primo incontro a cura di Sara Ferrari su “Giselle” di Dada Masilo, in programma al Teatro Olimpico dal 28 settembre al 1 ottobre.

La scheda dello spettacolo


Romaeuropa Festival aderisce all’iniziativa Carta del Docente: sarà possibile usufruire del bonus dedicato agli insegnanti direttamente all’atto dell’acquisto dei biglietti.

Continua a leggere “Educare al Teatro (Romaeuropa festival) #1”

L’educazione al teatro e il pubblico giovane nel Lazio.

Si è appena conclusa la stagione 2016/2017 della didattica della visione destinata al pubblico giovane che Casa dello Spettatore svolge in collaborazione con ATCL – Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio.

Rivolta alle scuole dell’infanzia, elementari e medie, l’attività prevede la visione di spettacoli teatrali, destinati in particolare ad un pubblico tra i 3 e i 13 anni, e un ciclo di incontri formativi per approfondire – e a volte per scoprire – l’esperienza del “vedere dal vivo insieme”. L’obiettivo non è quello di formare lo spettatore di domani (definizione tanto astratta quanto inappropriata), ma per accompagnare gli insegnanti che si fanno carico – a volte con più oneri che onori – di portare a teatro, e spesso per la prima volta, un pubblico giovane con le sensibilità e le aspettative di un’età che, come tutte, conosce le sue specificità. Continua a leggere “L’educazione al teatro e il pubblico giovane nel Lazio.”