La Casa dello Spettatore e il distretto culturale di Casalecchio

SCENA MAESTRA
Educarsi al teatro/educare al teatro

Il distretto culturale di Casalecchio di Reno, che comprende i comuni di Casalecchio di Reno, Sasso Marconi, Zola Predosa, Monte San Pietro e Valsamoggia nell’ambito del progetto Class Action. Il diritto al teatro per le nuove generazioni ha invitato la Casa dello Spettatore di Roma, che da alcuni anni sperimenta pratiche e strumenti didattici per la formazione del pubblico, ad avviare un gruppo di lavoro-ricerca sulla formazione del giovane pubblico. Continua a leggere “La Casa dello Spettatore e il distretto culturale di Casalecchio”

Piccoli Indiani Atto II

29 ottobre 2013, ore 15.30
Primavera vien danzando…
L’esperienza della poesia nell’infanzia: memoria, contesti, repertorio.
Laboratorio in due incontri per insegnanti e operatori.
I appuntamento

12 novembre 2013, ore 15.30
Primavera vien danzando…
II appuntamento

17 novembre 2013, ore 11.00
L’uomo senza testa
liberamente ispirato al testo di Ghislaine Herbéra, regia Laura Nardi

19 novembre 2013, ore 15.30
Genitori mediatori
Genitori che portano a teatro o regalano libri a un figlio assumono funzione e responsabilità di “mediatori culturali”. Che cosa li spinge, quali obiettivi si prefiggono, quali criteri guidano le scelte? Scambio ragionato di esperienze per avviare una ricerca comune.
Laboratorio in due incontri per genitori d’ogni età.
I appuntamento

24 novembre 2013, ore 11.00
Primavera vien danzando…
Chiara Cavalieri legge le poesie selezionate nell’ambito del laboratorio Primavera vien danzando…

26 novembre 2013, ore 15.30
Genitori mediatori
II appuntamento

1 dicembre 2013, ore 11.00
Elliot la MitoVeló
un’idea di Fiona Sansone, realizzata dall’Associazione Ersilio M.

8 dicembre ore 11.00
Fiabe Pop-Up
un’idea di Fabrizio Pallara e Dario Garofalo

Inoltre…
29 ottobre – 8 dicembre 2013
Il teatro per l’infanzia e il suo pubblico
Seminario per un gruppo di studenti di Istituto Superiore di Scienza Umane.
Visione guidata di 4 spettacoli come occasione di formazione per futuri insegnanti.

I laboratori, curati da Giorgio Testa/Casa dello Spettatore, si terranno presso il Centro Specializzato Ragazzi/Ufficio Attività Culturali del Sistema Bibliotecario di Roma, in via San Paolo alla Regola, 18
info e prenotazioni casadellospettatore@gmail.com

Gli spettacoli di domenica mattina si terranno invece nella Sala Squarzina del Teatro Argentina
ingresso libero con prenotazione obbligatoria al n. 06.684000346, o via mail piccolindiani@teatrodiroma.net

Piccoli Indiani è un progetto del TEATRO DI ROMA, con Casa dello SpettatoreAssociazione Ersilio M., Centro Specializzato Ragazzi/Ufficio Attività Culturali.

 


Tutto sul progetto PICCOLI INDIANI

Portare a vedere…Centrale Preneste

Centrale Preneste Teatro per le nuove generazioni in collaborazione con il Teatro di Roma ospita un progetto-modello di “promozione/formazione del pubblico” avvalendosi della ventennale esperienza di Giorgio Testa e del gruppo Centro Teatro Educazione, ora Casa dello Spettatore realizzato già nei mesi novembre-dicembre 2012 presso i teatri Quarticciolo e Tor Bella Monaca.

L’idea è condurre passo passo un gruppo di spettatori all’interno della creazione artistica di tre spettacoli per ragazzi legati al tema della fiaba, e analizzare con loro alcuni temi precisi.

L’esperienza realizzata nei teatri Quarticciolo e Tor Bella Monaca prosegue con appuntamenti a Centrale Preneste Teatro per le nuove generazioni:

mercoledì 9 GENNAIO 2013 ore 17.00

PORTARE A VEDERE – laboratorio

condotto da Giorgio Testa

Nel corso dell’appuntamento si ragionerà su:
– come si determina il destinatario di uno spettacolo: destinatario ideale, destinatario potenziale e destinatario concreto;
– come arrivare allo spettatore: materiali informativi, quali, a chi, come…;
– il caso del Teatro Ragazzi: fascia d’età e fascia scolare, il peso del mediatore insegnante, oggi.

L’incontro è rivolto a:

  • insegnanti di scuole elementari e medie inferiori del Municipi Roma6 e di altri Municipi limitrofi;
  • operatori teatrali, genitori, educatori, sensibili alle potenzialità legate al rapporto tra teatro e scuola.

Continua a leggere “Portare a vedere…Centrale Preneste”

Portare a Teatro: perché e come / Tor Bella Monaca


“Portare” a Teatro: perché e come/Tor Bella Monaca


Corso di formazione di 9 ore, curato da Giorgio Testa e dalla CASA DELLO SPETTATORE – Centro per la formazione del pubblico

partecipazione gratuita, è necessario seguire tutto il corso

prenotazione obbligatoria al numero 062010579

A partire dalla considerazione che la visione di uno spettacolo teatrale debba essere, quando la si proponga agli studenti, il centro di un percorso che mobiliti conoscenze, domande ed emozioni e dalla consapevolezza che “imparare a vedere” è il risultato di un processo, il corso mette a disposizione degli insegnanti impegnati nel territorio dell’VIII Municipio l’esperienza ventennale del Centro Teatro Educazione dell’ETI, ora convogliata nell’intensa attività della CASA  DELLO SPETTATORE.

L’attività sperimenta pratiche e strumenti didattici per la formazione dello spettatore e si rivolge agli insegnanti di ogni ordine di scuola, a cui si chiede di partecipare ad una ricerca aperta e non di applicare una ricetta.

Modalità:
3 incontri pomeridiani di 3 ore ciascuno
e visione di spettacoli teatrali in programmazione al Teatro Tor Bella Monaca

1° incontro
Mercoledì 29 febbraio 2012 dalle ore 16.30 alle ore 19.30.
Premesse metodologiche, azioni che preparano e seguono la visione , materiali

Nei giorni 8 e 9 marzo alle ore 21.00 visione dello spettacolo GIULIO CESARE di William Shakespeare, regia di Andrea Baracco

2° incontro:
Martedì 13 marzo 2012 dalle ore 16.30 alle ore 19.30.
Motivazioni della scelta di uno spettacolo da proporre al gruppo classe, lavoro preliminare, condizioni di visione

Nei giorni 23 – 24 – 25 marzo visione dello spettacolo PINOCCHIO, allestimento del Teatro delle Apparizioni

3° incontro: data da definire. Incontro di verifica sulla esperienza effettuata, valutazione del corso, ipotesi di sviluppo della ricerca